MISTERI DELLA SICILIA

 
I FANTASMI DEL CASTELLO DI CACCAMO (PA) LA VALLE DEI TEMPLI DI AGRIGENTO

I MOSAICI DI PIAZZA ARMERINA (EN)

LE CATACOMBE DEI CAPPUCCINI (PA)

PIRAMIDI IN SICILIA

 
 

Non hai trovato quello che cercavi? Trovalo su Google!

Google
 
 


L'Etna visto da Catania.

I FANTASMI DEL CASTELLO DI CACCAMO (PA)

TIPOLOGIA LUOGO: CASTELLO
LOCALITÀ: CACCAMO (PALERMO)

BREVE STORIA:

          Questo castello ospitò in varie epoche una brillante vita di corte. Però fu anche teatro di una tragedia. Matteo Bonello, proprietario del castello, fu ingannato dalle false promesse politiche di Guglielmo I detto il "Malo"; una volta uscito dal maniero venne catturato e lasciato morire in una prigione sotterranea dopo che gli erano stati recisi i tendini e cavati gli occhi. Nel 1963 il castello fu acquistato dalla regione Sicilia che ha provveduto a vari lavori di adeguamento e restauro.

FENOMENO D'INTERESSE:
        Si mormora che il suo fantasma vaghi ancora tra le sale del castello. Viene descritto da testimoni come non molto alto di statura con addosso una giacca di cuoio e pantaloni aderenti. Si muove con andatura lenta e i "fortunati" che affermano di averlo incrociato descrivono che nel suo volto sono presenti 2 profonde occhiaie vuote dalle quali sprigiona tutto il suo odio e la ricerca di vendetta. Una decina di anni fa invece, una persona afferma di averlo visto mentre passeggiava nel corridoio del castello. Disse che il fantasma si trascinava pesantemente sul pavimento e borbottava delle frasi con un tono minaccioso. Esperti dicono che le parole che pronuncia siano in realtà nient'altro che i nomi di quanti lo tradirono e torturarono. Quell'odio che si trascina dentro, secondo gli studiosi, gli impedisce di trovare la pace eterna e quindi continua a vagare inquieto nel maniero.

ESPERIENZE DIRETTE O INDIRETTE:
        Fino a 5 anni fa, cioè prima del mio trasferimento a Milano ero in contatto con 2 ragazzi di Palermo che una volta mi raccontarono della loro visita questo castello. Mi dissero che è molto bello e maestoso. Lo visitarono tutto anche all'interno passando dalla cappella di corte fino alle torre maestra. Ebbene, loro non notarono niente di strano quel giorno. L'unica nota da "brivido" che mi descrissero accadde quando visitarono la sala delle prigioni. Lì avvertirono un profondo senso di angoscia e tristezza che li attanagliò fino a quando non se ne andarono. Pare che questo sentimento affligga un pò tutti i visitatori e alcuni affermano anche di sentirsi osservati. Che dire? Suggestione? Senz'altro sarebbe interessante visitarlo e soprattutto la sala prigioni, ovvero il "luogo" della tragedia per capire se c'è ancora qualcosa o "qualcuno" lì sotto....

                                                                                                                                                     articolo scritto da Angelo "Wes"

 

LE CATACOMBE DEI CAPPUCCINI

           Queste catacombe sono dei veri e propri "cimiteri alla luce del sole", ove i cadaveri venivano trattati e mummificati, una volta finito il procedimento venivano esposti in delle nicchie. All'inizio venivano deposti solo membri del clero, con l'andar del tempo anche l'alta borghesia e personaggi importanti. In queste catacombe, scavate interamente nella pietra esiste la bara di una bambina Rosalia Lombardo, morta nel dicembre del 1920. A differenza degli altri cadaveri questa bambina è stata trattata con un procedimento farmacologico ancora misterioso che l'ha resa inattaccabile dal tempo, sempre in allegato vi mando la foto della bambina e il link del sito con la storia più completa di queste catacombe affascinanti:

http://www.palermoweb.com/sottopalermo/catacombe/cappuccini1.htm

Un sito con molte foto delle catacombe (da cui è stata tratta la foto qui a fianco):

http://members.tripod.com/~Motomom/index-3.html

:::Gabriele:::.

A destra, Il corpo di Rosalia.