CROP CIRCLE DI MAZZO DI RHO (MI)

21/22 maggio 2006

IL CASO FOTOGALLERY
REPORT DI VALENTINO ROCCHI

IL CASO

Si tratta dello stesso campo interessato dal fenomeno del 2004.
        Ancora una volta, un crop circle geometrico. 
Si tratta di tre cerchi di dimensioni diverse, disposti lungo una stessa linea. Quello centrale è a forma di ciambella.
Nel disegno qui sopra se ne può vedere un esempio. Le parti bianche corrispondono alle zone in cui si trovano le spighe pressate al suolo. La parte colorata di nero invece è il resto del campo, qui le spighe sono in piedi.

Valentino Rocchi, collaboratore del C.R.O.P. e del C.U.N. si è recato sul posto la sera del 23 maggio. Erano presenti anche Tiziano Vidali del gruppo Hwh22, Marjorie Tomkins, esperta ricercatrice del fenomeno, ed altri studiosi. Da subito Rocchi si è reso conto della minuziosità con la quale era stato realizzato il disegno. Ogni rilevamento effettuato ha dato valori nella norma, ma sulle spighe erano presenti bruciature anomale, sia in prossimità dei nodi che nella parte alta contenente i semi della pianta.
I numerosi testimoni erano presenti sul posto hanno affermato di non aver notato nulla di anomalo. Domenica sera non c'era niente nel campo e non è stato visto nessuno aggirarsi al suo interno. Infatti, dalle foto qui raccolte è possibile notare l'assenza di accessi attraverso il campo.
Il pomeriggio del 24 maggio si sono recati sul posto altri nostri collaboratori, i quali hanno notato la presenza delle cosiddette "trecce" all'interno dei cerchi più esterni. 

Giovanni Venditti, socio del C.R.O.P., scrive: "Si notano molto bene i nodi ingrossati e piegati nelle spighe del crop, inoltre sono disidratate e in alcune i semi sono esplosi evidentemente a causa di un elevato calore. Mentre ero lì è arrivato anche un esperto di crop circles che, oltre ha confermarne l'autenticità, ha misurato i residui di radioattività e il campo elettromagnetico, che si discostavano seppur di poco entrambi dai valori normali naturali."
A destra, una foto da lui scattata in cui è possibile vedere una spiga contorta probabilmente perché sottoposta ad una qualche forma d'energia.

Aggiorneremo l'articolo man mano che ci arrivano nuove informazioni.

Giorgio Pastore

Ulteriori notizie su:
http://www.planetcircles.com/cerchi%20in%20italia/2006/rho06/Rho06.htm

REPORT DI VALENTINO ROCCHI

        È la prima formazione geometrica (quindi un pittogramma) ufficialmente rinvenuta quest'anno in Italia.
La lunghezza complessiva è di metri 29,60 e la larghezza massima è di metri 9,80 (cerchio centrale).
È stato rinvenuto il mattino di lunedì 22 Maggio 2006 quindi la creazione potrebbe risalire alla notte tra il 21 ed il 22.
La formazione è composta da tre cerchi allineati in un'asse est-ovest e congiunti da due corridoi della stessa larghezza (cm 110), ma di differente lunghezza (corridoio est cm 320 e corridoio ovest cm 350).
Il primo cerchio (ad est) è largo cm 570, quello centrale è il più esteso e misura cm 980, l'ultimo (ad ovest) misura cm 740.
Nel cerchio centrale si trova all'interno un cerchio più piccolo contornato da piante rimaste in piedi, ed il cui diametro è di cm 210 considerando anche le piante in piedi.
In tutti e tre i cerchi sono state rinvenute le "fontanelle" cioè un gruppo di piante rimaste in piedi e che tolgono qualsiasi dubbio sull'ipotesi che siano state usate corde e paletti per schiacciare le piante e formare i cerchi (il cerchio interno a quello centrale esclude questa ipotesi in maniera assoluta).
Da notare che nel campo coltivato ad orzo, sono presenti anche piante di camomilla che ovviamente sono rimaste in parte pressate insieme al resto delle piante, e mentre si sostava all'interno c'era un forte ma gradevole aroma di camomilla.
Le persone presenti sia il 23 che il 24 Maggio non hanno avuto malesseri o sensazioni fisiche particolari, ad esclusione di una ragazza che il 24 sera aveva avvertito una sensazione di "leggerezza". Le tre fontanelle che rappresentano i centri dei cerchi sono allineate tra loro, segno evidente che i tre cerchi sono anch'essi in linea, ma queste fontanelle non sono allineate con il centro dei due corridoi
La particolarità è che i centri dei cerchi sono allineati con il bordo sud dei due corridoi, e questa caratteristica è stata riscontrata dal sottoscritto e da Tiziano Vidali con l'ausilio del puntamento laser.

Valori di elettromagnetismo nella norma (da 0,01 a 0,10 microtesla).
Valori di radioattività nella norma.
Presenti spighe bruciate (spesso incomplete), nodi congestionati e steli piegati ai nodi.
Un testimome ha affermato che il cerchio interno al cerchio centrale era inviolato, assenti i passaggi esterni.
rho13.jpg (23896 byte) rho12.jpg (39217 byte)

Un altro testimone ha affermato che in origine tutto il pittogramma era privo di passaggi esterni.

Valentino Rocchi

FOTOGALLERY
Foto di Giovanni Venditti del C.R.O.P.
rho03.jpg (88277 byte) rho05.jpg (40994 byte) rho06.jpg (128912 byte) rho07.jpg (98788 byte)
rho10.jpg (147991 byte) rho11.jpg (131841 byte) rho01.jpg (15552 byte) rho09.jpg (65987 byte)

Foto di Valentino Rocchi (C.R.O.P./C.U.N.)

rhocchi01.jpg (128279 byte) rhocchi02.jpg (121762 byte) rhocchi03.jpg (101798 byte) rhocchi04.jpg (26458 byte)
Foto di Tiziano Vidali di HWH22:
rho5.jpg (35381 byte) rho6.jpg (72343 byte) rho7.jpg (85636 byte) rho8.jpg (24387 byte)