CROP CIRCLE DI MAZZO DI RHO

3 giugno 2004

 
IL CASO ARTICOLI E LINKS INTERESSANTI
ESAME NUMEROLOGICO FOTOGALLERY
 

IL CASO

        Crop circle a Mazzo di Rho, in provincia di Milano. A quanto pare, apparso nella notte del 3 giugno 2004. Alcuni testimoni parlano di luci forti nella zona durante la notte. Gli scettici sono certi che si tratti di una bravata da ragazzi.

RHO - [b. m.] Mistero a Rho. Un enorme triangolo di oltre 20 metri di lato, con agli angoli tre cerchi più piccoli, è apparso in mezzo al grano in un prato alla periferia della città. Le spighe sono poggiate su un fianco con rigore geometrico, che va in senso antiorario. Fenomeni di questo genere vengono chiamati "cerchi nel grano". La scoperta è avvenuta ieri mattina. Tutti giurano che prima di allora non c'era nulla. Che si tratti di una bufala? A quanto pare no, visto che è difficile arrivare in quel luogo con camion e arnesi, perché il passaggio è ostacolato da un canale. Una cosa inspiegabile, quindi. E intanto il campo è diventato meta di frequenti pellegrinaggi di curiosi. [libero-news.it]

ESAME NUMEROLOGICO

        Il giorno 3 è stata data la notizia ufficiale di un crop circle a RHO (3 lettere): un triangolo (3 lati) con 3 cerchi.
Tutto questo a soli 3 giorni dal 06/06 (data a cui si attribuisce la nascita dell'Anticristo in alcune leggende e ripresa poi anche in qualche film). 6, multiplo di 3.. ma cosa ancora più importante è che il 6 giugno è la Santissima TRINITA' (3).
Potrebbe trattarsi di semplici coincidenze?

Il 3 è un numero molto simbolico, carico di significati. Inoltre, se ci pensate:
6 giugno del 2004, cioè
06 / 06 / (2004, cioè 2 + 4 = 6),
quindi 666.
Potrebbe essere un crop circle collegato alla figura dell'Anticristo?

Altre connessioni numeriche:

06-06-71 (nascita Anticristo, secondo certe interpretazioni)

6 6 71 = 7-1 = 6

6 6 1971 = 1+9+7+1 = 18 = 3 x 6 volte

Poi, se scrivete a mano il 7 ed al contrario il numero 1 attaccato al 7 formate un triangolo che è esattamente come nel cerchio distaccato! Il 6 giugno coincide con l'inizio della 24a settimana 2+4 = 6.

TEO & Giorgio Pastore

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

ARTICOLI DI GIORNALE E LINK INTERESSANTI

Cerchi nei campi di grano: "Sono gli UFO"
(di Michele Perla per Il Giornale)


        In mancanza di una spiegazione plausibile, alla gente di Rho ma soprattutto ai più giovani, piace pensare che l'altra notte in città abbiano fatto tappa gli extraterrestri. In un campo in fondo a via Pace, infatti, a ridosso della tangenziale Ovest, il grano è stato rinvenuto piegato in maniera tale da formare un triangolo perfetto, di oltre venti metri di lato, con tre cerchi agli angoli più piccoli. Un disegno geometrico difficile da immaginare realizzato da qualche speciale macchina agricola: tre lunghi corridoi larghi un metro e tutti  uguali, terminanti in altrettanti cerchi dal diametro di circa 4. Quasi l'impronta di un navicella spaziale atterrata lasciando la strana impronta, per poi decollare evitando ulteriori segni sul grano. La notizia del "ritrovamento" ha destato curiosità nei rhodensi, molti dei quali si sono recati di persona a constatare il presunto passaggio dell'Ufo. Chi abita nei dintorni tuttavia, non ha né sentito né visto nulla. Qualche giovane ha giurato il contrario. "Da noi non sono giunte segnalazioni da parte dei cittadini - fanno sapere i carabinieri -; nessuno ha chiamato né perché intimorito, né per avere spiegazioni". I vigili urbani dopo un sopralluogo, si sono mostrati cauti. Ispezioneranno il campo dall'alto per capire se vi sono segni del passaggio di qualche particolare macchina che abbia potuto disegnare lo strano cerchio nel grano. Nel frattempo mantengono una buona dose di scetticismo, anche perché non sarebbe la prima volta che i presunti extraterrestri fanno visita alla città e ai suoi dintorni. Un paio di anni or sono un altro campo di grano stranamente disegnato, venne ritrovato alle spalle della Vilia Burba. Una decina di giorni addietro invece, una famiglia di stimati professionisti ha raccontato, giurando, di aver avuto per diversi chilometri sul tettuccio della propria automobile uno strano oggetto non identificato. Insomma un Ufo che dopo averli fatti spaventare si sarebbe allontanato in tutta fretta e senza far rumore. [pag. Milano, 3 giugno 2004 - Fonte: Il Giornale. Tratta dalla mailing list di www.ufoitalia.net]

LA MIA ESPERIENZA NEL CROP CIRCLE DI  MAZZO DI RHO (Valentino R.)

        Vorrei fare il punto su questo strano caso: ho iniziato a studiare dagli scorsi anni i crop circles inglesi e devo dire che apparentemente questa formazione è molto distante a livello di composizione grafica e geometrica da quelle "d'oltremanica"...infatti il disegno è grossolano ed apparentemente banale.. quindi sicuramente fattibile anche con tecniche manuali.. ma ritengo necessario precisare alcune cose:

1. Molti testimoni hanno osservato strane luci sopra il campo (di avena e non di grano) nella notte precedente la sua scoperta;

2. I cerchi presentavano la stessa struttura di quelli inglesi: le spighe erano "intrecciate" a spirale e non spezzate (e questo l'ho visto di persona e fotografato);

3. Prima di visitare il sito, sabato pomeriggio, avevo un forte mal di testa che poi mi è sparito da quando sono entrato all'interno e nelle due ore successive (ho raccolto cinque spighe che ho tenuto in macchina sul tappetino del passeggero e ad un certo punto ho dovuto fermarmi perché mi è venuto un sonno terribile e non riuscivo a guidare (ho dormito per circa mezz'ora in auto). Una volta deposte le spighe nel mio ufficio il mal di testa mi è tornato fortissimo.

Forse questi particolari sono casuali. Ma anche se ho avuto da subito l'impressione che la formazione era tutt'altro che di origine aliena... all'interno c'era davvero una strana energia e le sensazioni erano come amplificate. Ma anche questa potrebbe essere una forma di suggestione o di condizionamento, ed alla fine il mistero rimane e si infittisce come per gli altri crop circles.

Valentino Rocchi

CRONACA DI UN NORMALE SABATO "CROPPICO" (di Valentino Rocchi)

        Sabato 5 giugno 2004 decido di andare a Rho per visitare il crop circles..nel pomeriggio sono libero da impegni per cui l'occasione è ottima: prendo la fotocamera digitale e parto..arrivo in zona alle 15 circa e nessuno sa niente..dagli addetti di un autogrill prima dell'uscita dall'autostrada.. agli addetti del casello autostradale.. infatti ho saputo che era a ridosso di un cavalcavia autostradale quindi era inutile uscire dall'autostrada.. ma alla fine ho dovuto desistere..uscire a Rho e chiedere ad un'edicolante. Con molta sorpresa finalmente la signora sapeva tutto e l'articolo era già stato pubblicato sul gazzettino di Rho "Settegiorni" che naturalmente ho acquistato. La signora mi ha mandato dritto dritto sul posto..ho dovuto fare un giro della madonna perché era in una frazione di Rho (Mazzo) in via Ospiate.. ma ancora non lo vedevo e quando ho chiesto ad una pattuglia di vigili che ho trovato dove fosse il sito..mi hanno risposto candidamente: è lì davanti a te..ma ormai non c'è rimasto più niente..infatti alzo lo sguardo dalla macchina e mi vedo un campo di grano (ma era avena) pieno di gente..e c'era gente anche sul cavalcavia che mi stava di fronte e guardava direttamente sul campo.. ho sperato subito che non fosse vero che la formazione era distrutta..e per prima cosa sono salito sul pendio per andare a vederlo dal cavalcavia: c'erano circa una trentina d persone che vagavano all'interno.. fra cui diversi ragazzi che si rotolavano e si rincorrevano.. ed anche una sensitiva con il pendolino. La formazione era irriconoscibile e si vedevano solamente alcuni cerchi con i bordi confusi e diversi corridoi che si intrecciavano fra di loro.. poi sono disceso all'interno sul sito ed ho scattato alcune foto..mi è sparito gradualmente il mal di testa che avevo prima..ed ho come avuto l'impressione di sentire le energie delle persone che mi stavano vicine..come quando sei su una spiaggia e senti molto "a pelle" i tuoi vicini di ombrellone o di piscina..ma questa era forse solo un'impressione dovuta alla circostanza insolita..non lo so..molti come me scattavano foto..altri toccavano le spighe e facevano ipotesi.. Sinceramente sono rimasto deluso perché non mi aspettavo tutta quella gente dentro e poi pensavo si trattasse di una formazione complessa..invece niente di particolare..anzi avevano detto che si era formato in un punto inaccessibile invece era a ridosso di un cavalcavia dal quale si poteva scendere tranquillamente..e poi c'e una strada sterrata lungo tutto il fianco che accosta il campo..quindi ho pensato nell'insieme che si è trattato di uno scherzo e nemmeno riuscito tanto bene a giudicare dalla grossolanità della composizione e dei cerchi.. Ma poi alcune cose non tornavano : un uomo diceva ad un suo amico che si erano notate delle luci di notte sopra quel campo (confermato come sapete poi da altri testimoni)..le spighe erano tutte intrecciate fra di loro e sembravano come mezze cotte..con gli steli gonfi e piegati in più punti..il mal di testa che mi era passato..quella strana sensazione all'interno.. Ho scattato alcune foto e poi ho prelevato 5 spighe di cui 3 staccate alla base e 2 invece strappate con la radice inclusa..tornandomene abbastanza deluso alla macchina..ho appoggiato le spighe sul tappetino del passeggero e mi sono riavviato a casa..poi mentre guidavo mi ha assalito una stanchezza incredibile e mi sentivo fin troppo rilassato..ho deciso di accostare e mi sono addormentato come un sasso per circa mezz'ora..poi a casa ho messo le spighe nel mio ufficio e mi è ritornato il mal di testa più forte di prima.

Valentino Rocchi

LINKS:

http://www.x-cosmos.it/news/visualizza.php?id=1704

http://www.nuovaricerca.org/crop_rho/rho.htm

http://www.spazioufo.com/rho1.asp

FOTOGALLERY
rho1.jpg (156744 byte) rho2.jpg (98241 byte) rho3.jpg (94757 byte) rho4.jpg (97693 byte)
Sopra: Foto di Valentino Rocchi al crop circle di Mazzo di Rho (Mi)
mazzodirho2.jpg (95822 byte) mazzodirho1.jpg (81826 byte) mazzodirho3.jpg (58252 byte)
Sopra, le foto di Pier Luigi Porta
cr1.jpg (138710 byte) cr2.jpg (168579 byte) cr3.jpg (68810 byte) cr4.jpg (18282 byte)
Sopra, le foto dei nostri collaboratori Max, Simone, Walter & Mauro