MISTERI E LEGGENDE
DEI MARI

        Non solo "grigi" non solo "omini verdi", non solo Lemuria, non solo Annunaki e Piramidi, ma anche il nostro mondo (inteso come insieme di elementi e fenomeni naturali ) costituisce un mistero! Infatti che cosa scatena le reazioni chimiche? I venti e i fenomeni elettrici? Il sorgere e il tramontare del sole? Lo scatenarsi dei terremoti, delle piogge e delle alluvioni? Come si forma la lava? Perché esistono tanti composti? Gli scienziati hanno più o meno dato spiegazioni del perché di questi fenomeni e il perché esistano tali elementi, tuttavia non siamo soddisfatti di queste poiché tali avvenimenti naturali e tali elementi sembrano governati a maggior ragione da una sorta di spirito invisibile, uno spirito che è in tutte le cose e che regola con precisione il loro operare. Uno di questi elementi misteriosi è l’acqua più precisamente il mare. 

        Nella sua profondità e immensità, questo gigante che dà la vita e toglie la vita è custode di grandi tesori, di misteri arcani e preziosi! Il mare da sempre ha rappresentato qualcosa di importante per l’uomo, esso ha vissuto sempre un rapporto di amore e odio, ora di amore per il commercio, per la letteratura, per le fughe, per le scoperte; ora di odio, quando con violenza toglieva la vita a marinai e navigatori. Ora, nel corso dei secoli, sono nate numerose leggende circa il mare, leggende che hanno protagonisti tesori, misteriose città sommerse, resti archeologici e altre cose misteriose. Siccome le leggende che veniamo a trattare sono lunghe e ognuna meriterebbe un posto a sé, diamo una versione ridotta di esse proponendo come al solito alla fine una nostra ipotesi personale!

1) Secondo leggende dei lontani mari del sud, si nasconderebbe a notevole profondità un o o più calamari giganti (forse oggi estinti) che in epoche non proprio antiche si sarebbero saziati con numerosi equipaggi...

2) Chi non rammenta l’Odissea? Volendo considerare le vicende di Ulisse vere, sembra che il mare, impersonificato dal dio Nettuno, dia filo da torcere a Ulisse nascondendo tranelli qua e là. Ad esempio Scilla e Cariddi, misteriose isole (l’isola di Calipso ad es.), incontro con esseri misteriosi (come le sirene). Secondo le leggende si dice che le avventure di Ulisse abbiano avuto luogo nelle isole a Nord della Scozia (Shetland, Orcadi,Ebridi e Faer Or)! Altri invece le collocano in maniera più tradizionale nell'Egeo e nel Mediterraneo;

3) Il misterioso triangolo delle Bermuda, a largo delle Bahamas, si dice sia una porta spazio-temporale per poter accedere ad altre dimensioni (girano parecchie teorie sul suo conto); Capace di inghiottire come se fosse un buco nero le numerose navi ed aerei che hanno avuto la sfortuna di passarvi in mezzo;

4) Il mito di Jika ci dice che per ritrovare i resti dei mondi perduti è necessario guardare negli abissi dei mari (oltre che nelle vette più alte, nelle piramidi e nei territori più inaccessibili) e che il trono del semidio rischi di essere scoperto nel fondo del mare... 

5) Il mito del diluvio, che cancellò il vecchio mondo portando la Terra a uno stato di barbarie;

6) Le leggende che vogliono gli oceani custodi delle spoglie archeologiche di Atlantide, di Lemuria e così via.

7) Leggende paleoastronautiche vogliono che in tempi antichi esseri di altri mondi abbiano costituito città sottomarine nascondendosi all’uomo!

8) Ulteriori leggende vogliono che dal mare siano giunti i fondatori di tutte le civiltà (come gli Oannes, gli uomini-pesce mesopotamici);

        Approssimativamente abbiamo dato un breve sunto dei misteri del mare; sicuramente i marinai delle coste ne conosceranno molti altri, noi ci siamo limitati a segnalarvi i più importanti, quelli che in parole povere hanno fatto più parlare! Il mare, gettando un’idea personale, sembra quasi uno spirito creato per proteggere i tesori di vecchi mondi, quasi una sorta di essere pensante posto a guardia di quello che l’uomo non può vedere o non è permesso vedere; un luogo accogliente per quelli che forse giunsero sulla Terra tanti anni fa (credendo alle riflessioni paleoastronautiche), il cui ricordo giace soltanto nel grande spazio blu, silenzioso, di questo vasto e infinito essere, ora amico ora nemico!

PASQUALE ARCIUOLO