MISTERI DEL CANADA

Palazzo della Legislatura di Manitoba

La placca di Edmonton

Non hai trovato quello che cercavi? Prova con Google!

Google
 
 

Palazzo della Legislatura di Manitoba

        Si pensa che il Palazzo della Legislatura Governativo a Winnipeg, Manitoba sia stato costruito sul modello del Tempio del Re Salomone. Realizzato tra il 1913 e il 1930, ha molti aspetti occulti. Si dice che sia un palazzo che riflette un viaggio nell'antica Mesopotamia attraverso i 7 portali dell'"underworld", sul modello ermetico: "i cieli uniti con la terra e l'inferno". Contiene anche degli oggetti curiosi che non si dovrebbero trovare in palazzi governativi: il busto di Athena, la testa di Medusta, teschi bovini, etc. Bisogna anche tener conto che è stato costruito in parte da partecipanti del gruppo dei "free masons". [Peridot]

Un rapporto sul Palazzo della Legislatura di Manitoba – Metafora del pensiero occulto?

Ricerca di Frank Albo M.A., assemblata da W. Bro. Victor G. Popow e presentata allo Study Group da W. Bro. Larry Swanson il 25 settembre 2002.

Introduzione

        La scorsa estate ho incontrato di nuovo una persona con cui ero entrato in contatto durante la visita al famoso ricercatore del Mar Morto Prof. Robert Eisenman a Winnipeg e all'esperto in studi classici e religioni orientali Frank Albo. Frank è un giovane uomo dinamico ed entusiasta che sta seguendo una sua ricerca delle profonde verità religiose e spirituali attraverso i suoi studi accademici i quali, non per caso, ci hanno fatto incontrare. E' a Frank che accredito questo lavoro perchè è colui che si e' imbattuto in modo intuitivo nelle grandi curiosità e particolarità del Palazzo della Legislatura ed e' lui che io ringrazio per avermi incluso in questa ricerca di dettagli e maggiore conoscenza da un punto di vista Massonico.
Per gli scopi di questo documento utilizzo il termine “occulto” nel suo senso Latino che significa nascosto. Piuttosto spesso, nella cultura dei mass media contemporanei, occulto così come la simbologia delle corna sulla fronte (ci saranno maggiori informazioni su questo più avanti), il pentacolo con la stella a cinque punte sono stati interpretati e perpetuati in modo piuttosto ignorante, come simboli del “maligno”.

Il Palazzo della Legislatura come modello del Tempio di Re Salomone

        Il piano architettonico del Palazzo della Legislatura da solo dovrebbe attirare l'interesse di un massone. La costruzione esemplifica le caratteristiche dell'architettura di un classico tempio sacro – tutti e cinque gli ordini architettonici sono rappresentati [1]. Inoltre, il palazzo si trova geograficamente posizionato verso i veri nord, sud, ovest ed est.
Di maggiore interesse, è Frank che lo ha evidenziato, è che il piano del pavimento del Palazzo della Legislatura, era un modello rappresentante il Tempio di Re Salomone. C'è una camera esterna, una interna e un Sancta Sanctorum (che noi tutti ricordiamo, era un quadrato perfetto di 20 x 20 cubiti) che ospitava, tra le altre cose, la sacra Arca dell'Alleanza. Frank, che sta attualmente lavorando sulla sua dissertazione per il Master a Toronto, parla del Palazzo della Legislatura principalmente come di una costruzione che riflette un antico viaggio mesopotamico metaforico verso sette cancelli successivi negli inferi [2]. E' un modello che simbolizza l'unione degli inferi con i cieli – in breve il modello ermetico del “Cosi' sotto così sopra”. E' un connubio alchemico tra i principi maschili e femminili e questo non e' difficile da notare una volta presi in considerazione i meravigliosi e inusuali dettagli architettonici del Palazzo.
Il Palazzo della Legislatura di Manitoba è considerato uno dei più raffinati esempi di architettura dell'America Settentrionale. La sua opulenza non è apprezzata da quelli che vivono nella provincia a la sua costruzione ha comportato tre volte il budget stanziato. Appena si entra dall'entrata a nord, si nota la classica architettura del Tempio con sei colonne sovrastate da rilievi inusuali sopra al portico e da due grandi sfingi [3] che guardano ad est e a ovest. Dopo l'entrata il visitatore troverà la sala della Grande Scalinata che un massone interpreterebbe come la simbologia della Camera Esterna nel Tempio di Re Salomone. Nella sala della Grande Scalinata si potrebbero definire curiosi gli oggetti che rappresentano il busto di Atena [4] a nord, la testa di Medusa [5] a sud e numerosi teschi bovini sul tetto che in se stessi hanno profondi significati dal momento che venivano impiegati nei tempi antichi per santificare o proteggere da intenti nefasti i templi sacri o di giustizia [6].
Passati i grandi bufali e salita la grande scalinata (3 gruppi di 13 scale), si trova la camera rotonda al secondo piano o, seguendo il modello di Re Salomone, la Camera Centrale. Ora il mistero si fa più fitto, se ci fosse una coerenza col modello di Re Salomone, bisognerebbe trovare il Sancta Sanctorum. In effetti Frank ha notato che c'è una stanza quadrata, l'ufficio del Vice Governatore che si trova a EST della stanza rotonda! Sia Frank che io eravamo scortati da un rappresentate del Palazzo durante il nostro giro appositamente organizzato che ci ha anche permesso di esplorare e fotografare l'ufficio del Vice Governatore ed entrare nella sala dell'assemblea legislativa. Effettivamente l'ufficio del Vice Governatore è una camera quadrata con caratteristiche uniche. Come Frank ha notato nella nostra esplorazione, l'ufficio dovrebbe avere un'”arca” da qualche parte ma dove? Non c'era niente degno di nota da potersi trovare all'interno della stanza! E' stato quando mi ha fatto notare un grosso dettaglio. Sopra all'ufficio del Vice Governatore, verso est ma all'esterno del palazzo c'erano due massicci guerrieri intagliati che proteggevano una grossa scatola oblunga che un investigatore potrebbe solo che interpretare come una rappresentazione simbolica dell'”Arca dell'Alleanza”! [7].
Sono stato poi attirato da un'altra caratteristica figurativa al centro del Palazzo che riflette l'allegoria massonica e i suoi riti iniziatici progressivi. Dalla Camera Centrale o Rotonda del secondo piano, si incontra una balaustra circolare di marmo italiano che circonda un'apertura rotonda che permette al visitatore la vista della “Pozza della Stella Nera” [8] costruita nel pavimento sottostante. Direttamente al di sopra, allineata con la Pozza, si può vedere la Grande Cupola sulla quale, c'è il Ragazzo d'Oro. Questo allineamento tra la Stella Nera situata al di sotto e il Ragazzo d'Oro soprastante segna un grado oltre il centro longitudinale del Canada. Ancora un'altra caratteristica curiosa. C'è sicuramente un collegamento curioso qui.

L'antico viaggio iniziatico – dalla morte a ovest verso nord alla luce dell'est!

        Nei tempi antichi si richiedeva che l'iniziato ai Grandi Misteri fosse iniziato nelle profondità del mondo sotterraneo regno dello spirito femminile dove simbolicamente vi erano saggezza e consacrazione. Non è diverso dalla morte simbolica di Hiram che accade al cancello occidentale del Tempio, il luogo del sole calante, dove l'iniziato subisce una morte simbolica e simbolicamente viene elevato a nord del Tempio. La posizione settentrionale della Loggia è il quadrante che simboleggia la morte, dove il sole è tramontato e dove ci si trova, simbolicamente e astronomicamente, nell'oscurità della luna, dove risiede il buio e dove si ricevono i segreti degli Inferi. E' qui che l'iniziato viene elevato. E' a nord che l'iniziato finalmente sollevato e il futuro Maestro ricevono le loro Parole simboliche. Nell'antico est, lo spirito divino femminile era associato con la luna e lo spirito maschile al sole. La dea femminile era Ishtar in Mesopotamia, Iside in Egitto che ha “assemblato” Osiride dopo, non diversamente da Hiram Abiff, i suoi assassini lo avevano sacrificato. In Grecia, il prototipo era Eleusi e nel dodicesimo secolo la stessa allegoria era la Vergine Nera incorporata nelle cattedrali gotiche. Ciascun spirito divino degli Inferi conferivano al morto (l'iniziato che viaggiava nelle regioni infere) saggezza e conoscenza divina che è l'essenza di tutti gli antichi riti misterici. L'architettura unica a forma di tempio del Palazzo dell'Architettura mantiene il suo antico modello allegorico perché ha una sua rappresentazione del mondo degli Inferi nella Pozza della Stella Nera, si pensa modellata sulla base degli altari sacrificali dell'Antico Egitto. La Stella Nera, non diversamente dagli altari centrali delle logge massoniche, è simile agli altari del mondo classico e del Vicino Oriente dove figuravano un microcosmo al centro dell'universo. Troviamo che “il centro del tempio non dovrebbe mai essere pensato come un punto fisso” ma piuttosto come “un magazzino da cui fluiscono i movimenti di uno verso molti”. [9]. Come una famosa massima ermetica dice “Come sopra così sotto” così l'architettura della Stella Nera rappresenta il mondo infero di Ishtar, Cibele (adorata in forma di pietra nera), Iside, la Vergine Nera delle antiche culture e delle cattedrali gotiche. La Vergina Nera è nera perché “si è esposta al sole dell'est” [10]. La santa Vergine, rappresentazione di Venere conferisce saggezza e conoscenza all'iniziato. Il Ragazzo d'Oro è la metafora di Hermes, il Mercurio greco, di Eleusi, il messaggero alato simbolo del commercio. Si è scoperto che il Palazzo della Legislatura è stato aperto al pubblico il 15 luglio 1920 che per coincidenza era proprio il giorno dell'allineamento di Venere e Mercurio [11].

La Sala dell'Assemblea Legislativa

        Dell'architettura del Tempio, abbiamo notato in special modo la Sala dell'Assemblea Legislativa le cui caratteristiche si possono considerare uniche. La camera è a forma di ferro di cavallo e non diversamente dalla camera della Stella Nera, possiede inusuali proprietà acustiche data l'attenzione con cui e' stata impiegata la geometria, in particolare la serie di Fibonacci [12]. Alla distanza di 34 piedi e 6 pollici (10 metri e mezzo, nota mia) due persone possono sussurrarsi parole e sentirsi con chiarezza perfetta. La sala è lussuosamente decorata da affreschi che mostrano leggi e legislazioni del passato. Le opere murali di Vincent Tack di New York sono adorne di varie figure allegoriche che rappresentano le dieci virtù morali. E' un'asserzione di Frank che queste dieci virtù riflettano perfettamente le caratteristiche delle dieci Sephiroth della mistica Cabala ebraica [13]. Da non mancare le due gigantesche statue bronzee scolpite in Francia da Gardet che rappresentano il legislatore ebreo Mosè a est e greco Solone ad ovest. Dopo attenta analisi sono rimasto stupito dalla dettagliata inclusione di due “corna” sulla fronte di Mosè. Ho fatto notare a Frank che questi dettagli erano uguali a quelli di opere rinascimentali che avevo visto a nella cattedrale di S. Pietro, Roma come la statua di Mosè del Michelangelo (nota mia, la statua del Mosè non è nella cattedrale di S. Pietro ma a S. Pietro ad Vincula, ci sarà stato veramente a Roma??). Di nuovo, la maggior parte delle persone non le avrebbero neanche notate ma perchè corna? Sembrerebbe la simbologia di qualcuno che e' stato consacrato, un iniziato ai sacri Misteri [14].

Conclusione

        Ho a malapena grattato la superficie nel mio rapporto basato sull'ultima ricerca di Frank Albo che dovrebbe essere di grande interesse per le speculazioni sulla Massoneria. Non ho neanche parlato dei numerosi busti come i grandi bufali che si trovano nella Grande Sala che venivano usati nei templi dell'antico Vicino Oriente e Palestinesi per proteggere la loro area; non abbiamo esaminato i busti di Hermes che si trova nella Camera Centrale e altri tipi di decorazione ripetitivi oltrechè l'arrendamento originale della costruzione. Molto lavoro rimane da fare e verificare se il Capo Architetto del Palazzo Frank Simon o i vari scultori e pittori, la maggioranza dei quali provenivano da Londra, Liverpool e New York fossero massoni. Aspetto con ansia che i lenti ingranaggi dell'amministrazione massonica mandi le verifiche. Ho iniziato qualche investigazione elementare sulla possibile cerimonia di posa della prima pietra delle fondamenta del Palazzo avvenuta in un qualche momento tra il 1912 e il 1913. Devo ancora esaminare gli archivi del Palazzo o la sua biblioteca. Posso solo teorizzare che se qualcuno dei costruttori o dei designer erano massoni, allora ci deve essere qualche registrazione dei loro possibili contatti con la Grande Loggia o coi massoni all'interno di Manitoba in quel tempo ma questo richiede un gran lavoro e sfortunatamente come persona con un lavoro a tempo pieno e uno storico amatoriale, sono limitato.
Dio benedica chi cerca.
_______________________________________
[1] I cinque ordini di architettura come spiegato in dettaglio nel rito York del grado della comunanza, le colonne sono esemplificate da dorico, ionico, corinzio, toscano e composito.
[2] Basato sull'inno antico sumerico “La discesa agli Inferi di Inanana”. L'inno è un archetipo di modello universale di iniziazione. Gli iniziati scendono negli Inferi e viene data loro saggezza in modo che possano rinascere al mondo come Maestri, Preti o Re consacrati.
[3] Sopra al petto di entrambe le Sfingi si trovano perfetti geroglifici egizi che sono coerenti nel significato e che alludono al nome divino di Tutmosi II (1479-1425 a.C. 18Esima Dinastia) che fu un prolifico generale. La traduzione della cartuccia e' “La ferma/duratura manifestazione di Ra, il buon dio che ha dato la vita”. Non posso azzardare nessuna teoria in collegamento col frontone nord e con la simbologia del Palazzo.
[4] Atena rappresentava nel mondo antico la democrazia e a questo scopo era collegata con lo stato siccome presiedeva alla ragione, alla saggezza e alle attività dell'intelligenza. Una chiave di volta molto corretta per i nostri legislatori.
[5] Medusa che adorna la chiave di volta dell'entrata alla Camera Centrale può essere vista come atta a scongiurare il male siccome è opposta al busto di Atena. Possono essere viste anche come i due lati dello stesso carattere. Per più informazioni, “The Earth, the Temple, and the Gods: Greek Sacred Architecture” di Vincent Scully, New York, 1969.
[6] Riguardo al significato dei teschi bovini bianchi sistemati ad intervalli intorno al perimetro del tetto della sala della Grande Scalinata, Frank Simon (il capo architetto del Palazzo della Legislatura “Quando [il capo architetto Frank] Simon ha l'ha sentita [l'idea che i teschi fossero memoriali dei bisonti del Mantoba], ha aggrottato le sopracciglia con fastidio per una simile ignoranza. Disse “i teschi bovini sono copiati dagli antichi templi nelle terre del Mediterraneo Classico, dove erano oggetti sopravvissuti ai primi tempi in cui si offrivano sacrifici animali. C'era l'usanza che il prete che officiava il sacrificio fissasse il cranio dell'animale sacrificato in alto sul tronco di un albero sotto al quale la cerimonia sacrificale era stata effettuata”... “I boschetti sono stati i primi templi a Dio.” Healy W.J. The Manitoba Legislature Building” The Canadian Thinker, 7:5-9.
[7] Frank mi aveva spiegato che in seguito ci sono stati accademici che hanno teorizzato come l'Arca dell'Alleanza fosse protetta non da angeli cherubini ma fiancheggiata a protetta da due guerrieri armati. Si veda Emanuel Schmidt, “Solomon's Temple in the light of other Oriental Temples”, Chicago University of Chicago Press, 1902.
[8] La stella nera a otto punte e' stata a lungo considerata come il segno distintivo della dea mesopotamica della fertilita' Ishtar, regina degli Inferi che era anche associata al pianeta Venere. Si veda Carl G. Liungman “Dictionary of Symbols”, California, 1991.
[9] “The Penguin Dictionary of Symbols” di Jean Chevalier e Alain Gheerbrant.
[10] “The Cult of the Black Virgin” di Ean Begg, p. 47.
[11] Frank Albo, “The Sacred Marriage of Hermes and Ishtar Exemplified through the Architecture of the Manitoba Legislative Building”, Winnipeg, 2002.
[12] La Sequenza di Fibonacci – una successione di numeri irrazionali può essere generata dalla somma dei due numeri precedenti (ex. 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21,...) E' stato dimostrato che ha una ampia gamma di applicazioni per spiegare fenomeni naturali come la forma delle conchiglie e i rami delle piante, la disposizione delle fogli e dei petali. La sequenza produce la Proporzione Aurea che e' anche una metodologia di costruzione dei filosofi pitagorici del VI secolo (http://www.mscs.dal.ca/Fibonacci/).
[13] Le dieci Sephiroth ebraiche o caratteristiche di Dio sono loro stesse la reinvenzione del precedente Albero della Vita assiro come documentato da Simo Parpola “The Assyrian Tree of Life: Tracing the Origins of Jewish Monotheism and Greek Philosophy”, Journal of Near Eastern Studies, Vol. 52, No. 2, pp. 161-208.
[14] L'inglese “horn” è il Latino “cornu” da cui l'inglese “corn”. Il greco “keras” (corno) e' l'inglese “kern” e “kernel”; anche grain (“granum”), “garner”. Ma “cornu” e' anche “corona”, il greco “keras” o “kras” e' anche l'inglese “cranium”, una testa. Il termine greco “kratos” indica il centro del potere, un'autorita': “krainein” significa quindi “autorizzare”. Herne, il cacciatore cornuto viene dal tedesco Hirn (cervello). Herne aveva cervello, come il Mose' con le due corna. Cerebrale deriva dalla stessa radice di Cerere (dea della crescita), cresco e creo. Da Norman O. Brown “Apocalypse and/or Metamorphosis”.

Tradotto da Harika,
grazie a Peridot

Fonte: http://sric-canada.org/Legislature.htm