GESÙ CRISTO:
ESSERE DIVINO o IBRDIO ALIENO?

ATTENZIONE: questo articolo è stato concepito e scritto con finalità conoscitive e scientifiche.
L'autore desidera scusarsi con chiunque possa trovarlo offensivo.

L’enigmatica figura di Gesù Cristo figlio di Dio è oggetto di studio di moltissime persone che vanno dai teologi fino ad arrivare agli ufologi.
Perché anche gli ufologi si occupano della figura principale del cristianesimo? Cos’ha a che fare Gesù Cristo con gli UFO?
Leggendo molti passi, non solo della Sacra Bibbia, ma anche di alcuni vangeli apocrifi si notano molti episodi di cui alcuni aspetti hanno le stesse caratteristiche presenti nel fenomeno degli UFO.

Andiamo per ordine e partiamo da un'osservazione che lo scrittore Dan Brown, famoso per aver dato alla luce “Il Codice da Vinci”, fa a proposito dei vangeli apocrifi.
Secondo Sir Leigh Teabing (uno dei personaggi principali del romanzo nonché famoso esperto del Santo Graal) afferma che i vangeli apocrifi erano stati tolti di mezzo in quanto parlavano di un Gesù umano e non divino.
Tale affermazione però entra in contrasto con questo, afferma lo scrittore Bart D. Hermann nel suo libro “La Verità sul Codice da Vinci”. Leggendo il libro e alcuni altri libri sui vangeli apocrifi, mi sono reso conto che molti di essi parlano di un Gesù sia divino che umano, quindi la selezione non è legata al motivo che ci fornisce Dan Brown.
In base a ciò, in entrambi i testi, canonici e apocrifi, Gesù Cristo appare sia in figura umana sia divina. Al di là di ciò, la domanda ritorna; ossia: cosa centra Lui con gli UFO?
Esaminiamo alcuni passi sia dei vangeli apocrifi che della Sacra Bibbia e la risposta non tarderà ad arrivare.

Il primo è tratto da un vangelo apocrifo in cui viene descritta la nascita di Gesù. Esso è noto con i seguenti nomi: Natività di Maria, Protovangelo di Giacomo o Vangelo dell’infanzia di Giacomo.

“Guardai nell’aria e vidi immobili gli uccelli; guardai sulla terra e vidi degli operai con le mani coricate in un vaso; quelli che stavano portando il cibo alla bocca, immobili; i visi di tutti erano rivolti a guardare in alto. Ecco che le pecore spinte innanzi invece stavano ferme; il pastore aveva alzato la mano per percuoterle, ma la sua mano era rimasta per aria. Poi, in un istante, tutte le cose ripresero il loro corso. Al luogo della grotta della natività, ecco una nube splendente copriva la grotta. Subito la nube si ritrasse dalla grotta, e nella grotta apparve una gran luce che agli occhi non potevano sopportare. Poco dopo quella luce andò dileguandosi fino a che apparve il bambino”.

Secondo l’ufologo Alfredo Lissoni tale paralisi è la stessa che ricorre nelle apparizioni degli UFO.

Il secondo è tratto da un altro vangelo apocrifo chiamato Vangelo dell’infanzia di Tommaso chiamato anche Vangelo dello pseudo-Tommaso. Esso è uno dei Vangeli apocrifi, scritto in greco e databile alla seconda metà del II secolo. In esso si parla della vita di Gesù tra i 5 e i 12 anni, cosa che nella Bibbia non compare, e si nota un Gesù con un carattere capriccioso e vendicativo. Tale carattere porta Gesù ad uccidere dei suoi coetanei usufruendo di quelli che noi oggi chiameremo poteri soprannaturali. Una nascita alquanto strana e un modo di comportarsi per il figlio di Dio ancora più strano. Poi misteriosamente dai 12 anni in poi non solo la sua vita viene riportata nella Bibbia ma il suo carattere è diverso. Cosa è accaduto in quell’asso di tempo? Che gli alieni abbiamo modificato il carattere della loro creatura ibrida? Non si sa, ma di certo qualcosa deve essere successo.

A questo punto passiamo alla Bibbia, partendo dai 12 anni di Gesù. Da quel momento in poi la sua vita si svolge normalmente, compiendo vari miracoli fino ad arrivare alla sua morte e resurrezione. In tutto questo arco di tempo non ci sono forti episodi ufologici, ma prima di passare alla fine della vita di Gesù voglio soffermarmi su alcune frasi dette da lui e riportate dal vangelo di Giovanni, le quali possono benissimo essere lette in chiave ufologica.

Il secondo dato sta in tre brani del vangelo secondo Giovanni:

8,23 = Voi siete di quaggiù, io sono di lassù, voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo...
14,2 = Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se così non fosse, ve l'avrei detto. Vado a prepararvi un posto...
14,3 = E quando sarò andato, e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo a voi e prenderò con me, affinché siate anche voi dove sono io...

Queste frasi ad una semplice occhiata non ci dicono niente di che ma se le andiamo a leggere in chiave ufologica potremmo dare a certi termini un significato ben diverso.
Iniziamo dalle parole “lassù”, “quaggiù” e “mondo”. Gesù senza dubbio alludeva al regno dei cieli in quanto i cieli sono in alto e li secondo la religione cristiana c’è il regno di Dio. Proviamo però a trasformare le parole “quaggiù” in “terra”, “lassù” in “universo” o “spazio” e “mondo” in “pianeta”.
In base a ciò la frase del vangelo verrebbe riscritta nel seguente modo:

8,23 = Voi siete della terra, io sono dello spazio, voi siete di questo pianeta, io non sono di questo pianeta...

Passiamo alla seconda frase nella quale due parole possono essere trasformate in parole con riferimenti ufologici. le parole “casa”, “dimore” e “posto” possono essere trasformate in “astronave”, “stanze” e “letto”. L’ultima parola l’ho chiamata “letto” di proposito in quanto quando si prepara una stanza ad un ospite uno degli elementi essenziali è proprio un buon letto. Di conseguenza la frase va letta nel modo seguente:

14,2 = Nell’astronave del Padre mio vi sono molte stanze. Se così non fosse, ve l'avrei detto. Vado a prepararvi un letto...
Passiamo ora all’ultima frase la quale va interpretata nel seguente modo:
14,3 = E quando sarò andato nell’astronave, e vi avrò preparato un letto(o una stanza), verrò di nuovo da voi e vi porterò con me, affinché siate anche voi dove sono io...

Quindi queste tre frasi lette in chiave ufologica ci dicono che Gesù non solo afferma di non essere un terrestre, afferma che suo padre possiede un veicolo spaziale e invita delle persone sul suo mezzo di trasporto preparando delle stanze dove i suoi ospiti alloggeranno.
Ed ora passiamo alla resurrezione di Gesù. Essa ovviamente è legata alla morte tramite crocifissione ma tale evento è privo di fenomeni ufologici anzi al momento non ne sono stati trovati. Al contrario di ciò la resurrezione mostra notevoli aspetti ufologici. Notiamo l'immagine riportata qui sopra.
Essa fa parte del Vatican Wood Reliquary Box e riproduce la Vergine Maria davanti al sepolcro del figlio ed uno strano oggetto volante la cui forma è molto simile a quella dei moderni UFO.
È possibile che la resurrezione sia avvenuta per opera di un disco volante dotato di una tecnologia sconosciuta in grado di riportare in vita una persona? E che cosa dire dei due angeli visti da Maria nel posto in cui era stato posto il corpo di Gesù Cristo?
11 Maria invece stava all'esterno vicino al sepolcro e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro 12 e vide due angeli in bianche vesti, seduto l'uno dalla parte del capo e l'altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. 13 Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?» (Giovanni 20,11).
Secondo alcuni studiosi di ufologia e religione gli angeli della Bibbia potrebbero essere alieni. Per essere più precisi gli angeli vengono classificati nella razza Beta.
Quindi esaminando anche la resurrezione di Gesù in chiave ufologica possiamo ipotizzare che Gesù sia stato riportato in vita dalla sua razza aliena dotata di una tecnologia in grado riportare in vita una persona. Oltre a ciò due possibili alieni erano di guardia al suo sepolcro quando egli tornò in vita. Per il momento sono questi gli elementi che ho esaminato e sono giunto alla seguente conclusione: se i fatti narrati nella Bibbia e negli apocrifi sono realmente avvenuti esiste una buona possibilità che si tratti di fatti ufologici i quali indicano Gesù Cristo più come ibrido alieno che come essere divino.

David Lombardi

Fonti:

Alfredo Lissoni, UFO: i dossier del Vaticano;
Bart d Ehrman, La verità sul codice da vinci,
La Sacra Bibbia;
I Vangeli Apocrifi.

Non hai trovato quello che cercavi? Trovalo su Google!

Google