IL NUOVO ORDINE MONDIALE
Nuove ipotesi sul complotto Area51-Vaticano

Secondo le fonti più attendibili il cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale (o in inglese New World Order) sarebbe alla base di una teoria del complotto, secondo la quale un gruppo di potere oligarchico e segreto si starebbe adoperando per prendere il controllo di ogni organizzazione statale del mondo, al fine di conquistare il dominio su tutta la Terra.
Tale teoria però non è mai stata dimostrata o meglio non sono mai state fornite prove “schiaccianti” a sostegno della sua esistenza. Nonostante ciò esistono delle persone che nel corso degli anni anno accennato alla questione:

Nicholas Murray Butler famoso diplomatico, filosofo e politico che nel 1931 vinse insieme a Jane Addams il premio Nobel per la pace, disse:

“Il mondo si divide in tre categorie di persone: un piccolissimo numero che fa produrre gli avvenimenti; un gruppo un po' più importante che veglia alla loro esecuzione e assiste al loro compimento, e infine una vasta maggioranza che giammai saprà ciò che in realtà è accaduto”.

Il dottor Giorgio Pastore dell’Associazione culturale CROP scrive in un suo articolo:
“Se vi sta a cuore la vita dei vostri figli e dei futuri nipoti, continuate a leggere. Sapete chi governa realmente il mondo? Voi direte: "siamo noi cittadini", visto che viviamo in un'era democratica. Invece, no.
Noi siamo solo la base della piramide...”

E concludo con l’affermazione del banchiere Paul Warburg al Senato americano nel 1950 il quale disse:

“Avremo un governo mondiale, che vi piaccia o no. Si tratta di sapere se verrà creato con la conquista o con il consenso”.

Tutta questa serie di affermazioni sviluppatesi in periodi diversi puntano su un'unica ed inequivocabile questione, ossia quella che un nuovo e potente ordine stia nascendo, ma io credo esista anche la possibilità che sia già nato.
Metto ovviamente le mani avanti nel dire che si tratta solo di ipotesi ma credo che valga la pena prenderle in esame come tutte le altre che stanno circolando in merito a questo famoso nuovo ordine.
Cosa mi ha portato a ipotizzare che tale organizzazione esista già da un bel po’ di tempo e soprattutto chi è alla guida di questo potente e segreto potere? Le parole di Butler e di Warburg, da cui si capisce chiaramente che i due possano sapere qualcosa. Ma cosa, di preciso?

Il primo fa un affermazione sulle tre categorie che vi sono nel mondo mentre il secondo fa un affermazione verso il futuro, come se basandosi su alcuni elementi che ha evidentemente notato ha capito che qualcosa si stava sviluppando.
Ma chi, riferendoci all’articolo presente nel sito del CROP, sta in cima alla piramide e quali elementi aveva notato Warburg?

Dopo alcuni mesi di un’indagine iniziata leggendo il libro “UFO, i Dossier del Vaticano” di Alfredo Lissoni, noto ufologo, ho iniziato a trovare quegli elementi in base ai quali mi sono fatto un’idea su chi potrebbe stare in cima alla piramide.

Nel libro si parlava del VATT (Vatican Advanced Technology Telescope) ossia il radiotelescopio elettronico del Vaticano che ha lo scopo di studiare i messaggi alieni e che si trova a Tucson in Arizona.
Guarda caso una struttura che studia fenomeni di alieni e anche ufologici si trova in una zona che confina con il Nevada, dove si trova l’ormai famosa Area 51, anch’essa legata al mistero degli UFO.
È una coincidenza oppure no?

Nell’approfondire la questione incappai in un articolo scritto dal giornalista Cristoforo Barbato, in cui quest’ultimo, intervistando un anonimo membro del Vaticano, viene a conoscenza di informazioni interessantissime. Ma a mio parere ritengo solo tre quelle di maggiore interesse:
1. Per SIV si intende Servizio Informazioni del Vaticano. Esso venne costituito per acquisire e gestire tutte quelle informazioni riservatissime che riguardavano soprattutto la tematica extraterrestre, coordinandosi con le altre strutture d’intelligence di altri paesi. La neonata struttura si proponeva fondamentalmente di gestire gli aspetti dal punto di vista morale, filosofico, etico e religioso.
2. esiste un altro radiotelescopio con le stesse attività del VATT sito nello stato americano dell’Alaska. Gestito solo da gesuiti, si trova in un impianto per il recupero del petrolio apparentemente dimesso.
3. una sonda chiamata SILOE aveva lo scopo di trasmettere dati e immagini del pianeta Nibiru al radiotelescopio segreto presente in Alaska. Per tale scopo la sonda venne assemblata nell’area 51.

Oltre a questa intervista ne trovai un’altra la quale rafforzò ulteriormente i miei sospetti. Fu quella che venne fatta al fisico Bob Lazar (nella foto) nel 1989 dal giornalista televisivo George knapp e, come per l’intervista che fece Cristoforo Barbato, anche in questo caso abbiamo tre elementi estremamente interessanti.
Prima di tutto è doveroso fare una precisazione, ossia che i presunti dischi volanti non erano custoditi nell’Area 51 ma in un suo distaccamento posto sotto il lato di Papoose, chiamato Area S4; fu li che Lazar venne mandato a fare il suo lavoro.
In essa vi erano, secondo varie testimonianze (poco attendibili visto che si parla di UFO), nove hangar dei quali ognuno conteneva un disco volante.

La prima testimonianza di Lazar riguarda cosa ha visto nell’hangar ed è la seguente:
“Quando sono entrato nell’hangar ho visto con i miei occhi una nave spaziale aliena che il servizio segreto della marina americana stava analizzando”.
Nella seconda testimonianza, Lazar afferma che l’astronave da lui esaminata era di natura extraterrestre:
“Assolutamente sì. Alieno. Non c’è dubbio. Prima di tutto, lo scopo del progetto era analizzarlo. Se si fosse trattato di un mezzo degli Stati Uniti, non avremmo perso tempo a cercare di capire come lo avevamo costruito. In secondo luogo per le dimensioni delle attrezzature interne, per le dimensioni dei sedili e dei materiali utilizzati, a noi totalmente estranei. E poi per il carburante. L’elemento 115 è virtualmente inesistente”.
Nella terza viene chiesto a Robert Lazar cosa contenessero i rapporti da lui letti ed esaminati nell’S4:
“I rapporti erano sugli alieni e perfino sulla religione”.

Tutti questi elementi provenienti da alcune interviste dimostrano che esiste un collegamento tra il Vaticano e l’Area 51.
Molti però si chiederanno cosa c’entra tutto ciò con il Nuovo Ordine Mondiale?

Supponiamo che quest’alleanza tra Area 51 e Vaticano risieda proprio alla base della scienza cliepologica e cioè alla base di quella disciplina che studia le presenze UFO nel passato ricorrendo principalmente ai testi religiosi: il collegamento diventa evidente.
Immaginiamo che la Chiesa cristiana sia a conoscenza che tutti i misteri della sua religione possano essere legati ad elementi presenti in altri pianeti o, per meglio dire, che tutti i misteri raccontati nella Bibbia possano avere reali radici “ufologiche”, e nello stesso tempo, che negli Stati Uniti, nella famosa Area 51, vengono studiati gli aspetti tecnologici dei veicoli alieni e fisiologici dei loro guidatori.

In breve, la Chiesa potrebbe studiare la filosofia di quelli che potremmo chiamare dèi o angeli, mentre la scienza americana studia la loro tecnologia e fisiologia, classificando queste entità, per alcuni religiose, come alieni o anche extraterrestri. Perché tutto ciò? Semplice. Se veramente gli alieni di oggi sono gli angeli del passato e della religione e se veramente esiste un sistema per mettere le mani sui loro segreti e poteri, come quello utile a scatenare il famoso diluvio universale o fare cose simili (vedi l’articolo ufologico sull’arca dell’alleanza - http://www.majuro.it/arca_alleanza_ufo.php - e anche i capitoli presenti nel libro del dottor Pastore – Dei del cielo dei della terra – e nel libro di Erich Von Daniken – Gli dei erano astronauti) chiunque ci riuscirà avrà nelle mani il dominio mondiale.

Quindi la domanda che dobbiamo porci è: “e se in cima alla piramide avessimo un vertice composto sia da membri del Vaticano che degli Stati Uniti pronti a ricostruire con la retroingegneria o ingegneria inversa tutti quegli elementi che un tempo vennero usati dagli dèi per controllare il mondo in modo da essere essi stessi i nuovi padroni e istaurare così un Nuovo Ordine Mondiale?”
Credo che questa ipotesi non debba essere scartata.

David Lombardi

Fonti:

UFO i dossier del Vaticano – Alfredo Lissoni
Dischi volanti e altri UFO – Alfredo Lissoni
Gli UFO e la CIA – Alfredo Lissoni
Dei del Cielo, dei della terra – Giorgio Pastore
Gli dei erano astronauti – Erich Von Daniken
http://www.croponline.org/nuovordinemondiale.htm
http://www.croponline.org/gesu_alieno.htm
http://www.majuro.it/arca_alleanza_ufo.php

Foto di Bob Lazar: http://www.paranormale.com

Non hai trovato quello che cercavi? Trovalo su Google!

Google