MISTERI DELLE
CANARIE

PIRAMIDI SENZA ETÀ L'INDAGINE DI MARTA (+ Fotogallery)

PIRAMIDI SENZA ETÀ

        Appartengono alla Spagna le sette isole dell'arcipelago delle Canarie: Gran Canaria, Tenerife (dove sorge il vulcano di Teide, la montagna più alta della nazione), Lanzarote, La Palma, La Gomera, El Hierro e Fuerteventura. 

Si pensa che potrebbero essere state parte della perduta isola di Atlantide, anche per via di certi ritrovamenti interessanti, come ad esempio le piramidi di Guimar, sull'isola di Tenerife. Un tempo erano nove, ora ne rimangono solo sei, perché si pensava fossero opera dei contadini del posto, quindi niente di importante. Sono costituite da pietre squadrate, disposte su cinque livelli. Hanno base rettangolare e somigliano molto alle costruzioni Maya ed Azteche. Thor Heyerdahl (1914/2002), biologo marino ed antropologo, fu il primo ad intuirne l'importanza. Fu anche il primo a studiarle ed a scoprirne un orientamento astronomico. Fino al XV secolo, la popolazione indigena dei Guanci abitavano all'interno di alcune cavità sotterranee poste proprio sotto una di queste piramidi. Già Plinio il Vecchio, nei suoi scritti, le mensionava, accennando il fatto che fossero state realizzate da una civiltà antica, precedente al VII secolo a.C.

Non è stato ancora possibile stabilirne l'età esatta, né chi fossero stati i costruttori.

Giorgio Pastore

L'INDAGINE DI MARTA

EL COTILLO
        El Cotillo è un piccolo centro di pescatori e artigiani nel quale si trova il Castillo di Rico Roque (detto anche Fortezza del Toston) che è una costruzione a forma circolare che risale alla metà del XVIII secolo e che serviva a difendere il territorio dagli attacchi dei pirati.

LA OLIVA
        La Oliva, luogo in cui un tempo vi erano numerosi ulivi, è un villaggio in cui anticamente risiedevano i governatori militari.
Tra gli edifici che spiccano vi è la Casa dei Colonnelli che è un palazzo fortezza del XVIII secolo che è catalogato come Monumento Storico Artistico.
Sull'edificio spicca un gran portale coronato dallo scudo araldico dei Manrique de Lara e Cabrera, una delle famiglie più potenti all'epoca.
Vi è inoltre la Chiesa della Candelaria dalla particolare struttura, in quanto sembra più una piccola fortezza che un edificio religioso, si nota infatti la torre del campanario costruita in pietra nera (più simile alla torre di un castello che ad un campanile).

BETANCURIA
       
Città che risale al 1404, fondata da Jean de Bethencourt da cui ricevette il nome.
Particolarità di questa cittadina è l'eremo de la Virgen de la Pena (patrona dell'isola) che presenta una facciata in pietra ed all'interno una statua in alabastro bianco della Vergine che è meta di pellegrinaggi.

PAJARA
       
Qui si trova la Chiesa parrocchiale di Nuestra Senora de Regla costruita nel 1687.
Particolare di questo edificio è il portico della navata principale in cui si osserva un rosone dentro un frontone triangolare con una decorazione che ricorda gli Aztechi. Spiccano infatti Teste Piumate, Soli, Serpenti e Puma.

I GUANCI
       
I Guanci erano gli indigeni (di razza bianca) che abitavano le isole Canarie.
Vivevano in caverne o in piccoli villaggi nelle zone laviche più aride.
Non è ben chiaro quale sia la loro provenienza anche se si suppone che arrivino dall'Africa settentrionale.
Purtroppo come spesso capita nella storia vennero sottomessi e sterminati dai coloni.
Ad oggi non rimane molto della loro cultura se non alcuni corpi mummificati ed un luogo chiamato il Cenobio de Valeròn.
Il Cenobio non è altro che una suggestiva parete sulla cui superficie sono state scavate numerose caverne (circa 300) che erano i loro rifugi o anche i loro depositi di granaglie.

        Altro luogo suggestivo di Gran Canaria si trova a Nord nei pressi di Agaete dove si trova una roccia in mezzo al mare chiamata El Dido de Dios (il dito di dio): narra la leggenda che Dio abbia puntato in questo punto il suo dito come inizio della Civiltà... Chissà forse da li partiva la mitica Atlantide!!!
Nelle foto ho circondato con un rettangolo azzurro El Dido che sporge dall'acqua.

MARTA CROFT

FOTOGALLERY (di Marta Croft)

canarie08.jpg (86709 byte) canarie05.jpg (81397 byte) canarie03.jpg (43089 byte) canarie02.jpg (42469 byte) canarie04.jpg (110247 byte)
Chiesa della Candelaria 
- la Oliva
Eremo della Virgen de la Pena - Betancuria Lanzarote Forni per la calce
canarie07.jpg (42385 byte) canarie06.jpg (50122 byte) canarie01.jpg (68855 byte) canarie10.jpg (72722 byte) canarie11.jpg (49969 byte)
El dido de dios Chiesa de Nuestra Senora de Regla- Pajara
canarie12.jpg (62829 byte) canarie13.jpg (71924 byte) canarie14.jpg (107325 byte) canarie15.jpg (52603 byte)
Cenobio Castillo de Rico Roque Casa dei colonnelli 
- la Oliva

Non hai trovato quello che cercavi? Trovalo su Google!

Google