CAMBIO VIBRAZIONALE TERRESTRE

E' da diverse settimane che sto leggendo diversi messaggi in rete sul cambio vibrazionale del nostro pianeta

        Non esistono al momento attuale prove scientifiche che questo evento stia realmente avvenendo, a parte una misurazione effettuata in Mhz (megahertz) nelle cellule degli organismi viventi che è passata da 7,5 a 9,1 in questo periodo con un picco massimo previsto in circa 12 Mhz nell'anno 2012

Ma cosa significa in termini pratici questa modificazione vibrazionale? Le cellule e tutta la materia organica è sottoposta sempra ad una vibrazione di natura elettromagnetica che rende possibile la vita e tutti i processi metabolici degli organismi viventi, un'energia invisibile ma che si riflette in tutti i processi molecolari anche più semplici

Questa vibrazione però starebbe alla base anche dei processi geologici e metereologici dei pianeti, legati in maniera indissolubile a questa sottilissima energia che proviene dalla nostra stella, quindi il sole e probabilmente a sua volta il sole attinge l'energia oltre che da sè stesso anche dal centro della galassia, irradiandola per induzione a tutta la corte planetaria come uno specchio

La galassia è un'enorme piatto discoidale composto da decine miliardi di stelle e di nebulose, oltre al pulviscolo cosmico che presiede alla formazione di nuovi sistemi stellari, ma oltre alla materia viva ed in formazione esiste anche quella inerte o morta, costituita da stelle collassate come i buchi neri e le stelle di neutroni, composte da nuclei atomici pesantissimi capaci di assorbire la luce e tutta la materia che viaggia nei paraggi, anche a svariati anni luce di distanza

Tutti i corpi celesti compiono dei movimenti orbitali attorno ad un corpo centrale più esteso, in una sorta di equilibrio cosmico perenne.

Il sole e le altre stelle vicine sono posizionate alla periferia della galassia e ruotano attorno al centro galattico, in cui la densità di materia e la percentuale di stelle è enormente superiore alla porzione di galassia in cui è posizionato il sole e le stelle a lui vicine, come Centauri, Sirio, Vega, Draconis, Berenice etc...che sono posizionate a qualche decina di anni luce di distanza rispetto a noi, mentre per il centro galattico questi nostre stelle distano circa 110000 anni luce (ad esempio le Pleiadi sono posizionate in una posizione intermedia verso il centro galattico, a circa 800 anni luce dal sole e Zeta Reticulis a circa 500 anni luce sulla stessa linea di rotazione)

Tornando alla rotazione attorno al centro galattico ed ai buchi neri, questi cadaveri cosmici possono quindi inibire in negativo l'assorbimento dell'energia delle stelle dal proprio centro, in quanto a differenza degli altri corpi celesti non hanno movimenti traslatori ma statici quindi si trovano spesso ad incrociare le traiettorie dei sistemi stellari in rotazione

L'ozono da cui si forma l'ossigeno, ad esempio è formato dall'interazione dei raggi cosmici sulla troposfera terrestre, una fascia posizionata a circa 50 km dalla superficie, e se l'irradiamento solare è ridotto a causa di tempeste magnetiche o dall'interazone di una stella di neutroni, gli effetti sul clima e sulla rotazione possono variare anche in maniera consistente, con effetti devastanti come terremoti, maremoti, vulcanismo, maree improvvise, uragani violentissimi e tempeste magnetiche (fulmini globulari e scariche elettrostatiche)

La connessione con il cambio vibrazionale a questo punto risulta evidente, e modificatosi il valore precedente di elettromagnetismo terrestre, viene modificato anche il rapporto che questo ha con la rotazione assiale intesa come periodo di rivoluzione ed inclinazione sull'orbita, (variabile tra i 23 ed i 25 gradi) ed anche la massa terrestre, già modificata da oltre un secolo di asportazione intensiva di petrolio (che è un minerale proprio dei pianeti) risulta modificata e questo indebolisce ulteriormente il campo elettromagnetico. La connessione sugli esseri viventi potrebbe manifestarsi con una modificazione più accellerata di tutti i processi metabolici (e quindi nervosi) degli organismi, con repentini cambiamenti umorali sugli esseri viventi più evoluti come uomini e animali (euforia, felicità ma anche depressione ed aggressività) e portati agli estremi.

Un'altro fattore condizionante di questo cambio vibrazionale potrebbe essere l'opposizione del nostro sistema rispetto alla galassia di Andromeda, che secondo il calendario Maya, ogni 12500 anni si trova allo zenit o al'azmut (di fronte od all'opposto)

12500 anni fa forse c'è stata la distruzione totale di Aztlan, ed ora secondo alcune profezie qualcos'altro potrebbe succedere...

Valentino Rocchi

Non hai trovato quello che cercavi? Trovalo su Google!

Google